Il programma di formazione è conforme al Programma Quadro delle specializzazioni cure in anestesia SPD SSS, cure intense SPD SSS, cure urgenti SPD SSS approvato dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) il 10 luglio 2009; è inoltre riconosciuto dall’Organizzazione mantello del mondo del lavoro per il settore sanitario (OdASanté). Il titolo rilasciato è un titolo federale.

 

Piano Quadro d'insegnamento
Ha quale scopo l'adempimento del mandato di formazione dell’organo responsabile e di garantire l’assunzione di qualità nella formazione professionale a livello nazionale.
Il PQ per le tre specializzazioni cure in anestesia, cure intense e cure urgenti permette da una parte una regolamentazione unitaria delle condizioni di ammissione alla formazione, dell’organizzazione, dei contenuti e della procedura di qualificazione. Indica inoltre la posizione dei tre titoli professionali sia a livello nazionale che internazionale.


Piano di studio


Il piano di studio stabilisce i requisiti, le condizioni e la procedura per l’ammissione, gli aspetti della formazione teorica e pratica, le condizioni per l’ottenimento del diploma.
Definisce altresì le condizioni assicurative, le misure per il controllo della salute come pure i diritti e i doveri delle persone in formazione.



Programma di formazione

L’infermiera/e esperta/o in cure urgenti diplomata/o SPD SSS si avvale delle competenze acquisite alfine di erogare un’ assistenza qualitativamente elevata e sicura nel contesto delle cure urgenti e pronto soccorso.
Basa il proprio agire su un sapere specialistico ampio e approfondito fondato sullo specifico infermieristico, sulle conoscenze medico scientifiche, tecnologiche, metodologiche e sulle scienze umane, dal momento dell’accoglienza fino alla dimissione dal servizio di pronto soccorso.

Opera in modo autonomo e/o in collaborazione con altri professionisti in un contesto professionale caratterizzato dall’emergenza o urgenza, contrassegnato da un’evoluzione imprevedibile e di complessità variabile, questo indipendentemente dall’età e dalle caratteristiche socioculturali dell’utenza, in situazioni quindi in cui i molteplici fattori chiamati in causa implicano risposte differenziate.
Sulla base di una valutazione iniziale e di criteri di priorità definiti,  pianifica, eroga e valuta interventi infermieristici preventivi, educativi e terapeutici mirati e individualizzati ai bisogni dell’utente, in un team disciplinare o interdisciplinare intra o extra istituzionale, considerando nell’assistenza erogata anche le necessità del suo entourage.

Analizza ed assume in prima persona o in collaborazione, situazioni caratterizzate da incertezza, complessità, instabilità e/o evoluzione rapida, anticipandone i possibili effetti.
Collabora attivamente all’interno del contesto professionale alfine di garantire un’assistenza improntata alla continuità, alla qualità, e contribuendo  al processo decisionale etico, promuovendo la ricerca e partecipando all’evoluzione in campo professionale.
La scuola propone metodi d’insegnamento differenziati. Il bagaglio esperienziale della persona in formazione e la disponibilità al confronto costituiscono la principale caratteristica dell’orientamento pedagogico adottato dalla scuola. Coerentemente con i principi della pedagogia per adulti la persona in formazione è considerata soggetto attivo, costantemente posto al centro del proprio processo d’apprendimento.

 

 

Calendario

La formazione proposta parallelamente all’attività professionale è suddivisa in quattro periodi. Il curricolo annovera il campo di formazione teorico pratica a scuola che comprende: lezioni teoriche, apprendimento autonomo assistito e apprendimento in specifici spazi di laboratorio e il campo della formazione pratica presso i centri abilitati.
La formazione pratica avviene nei seguenti contesti: 20 mesi di formazione pratica presso il servizio di cure urgenti dell’istituzione di provenienza, 1 mese di formazione presso un servizio pronto soccorso esterno all’istituzione di provenienza, 1 mese di formazione pratica servizio anestesia, 2 mesi di formazione pratica servizio di cure intensive, 1 mese di formazione contesto preospedaliero, stage a opzione.

Il programma di formazione è conforme al Programma Quadro delle specializzazioni cure in anestesia SPD SSS, cure intense SPD SSS, cure urgenti SPD SSS approvato dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) il 10 luglio 2009; è inoltre riconosciuto dall’Organizzazione mantello del mondo del lavoro per il settore sanitario (OdASanté). Il titolo rilasciato è un titolo federale.

 

Piano Quadro d'insegnamento
Ha quale scopo l'adempimento del mandato di formazione dell’organo responsabile e di garantire l’assunzione di qualità nella formazione professionale a livello nazionale.
Il PQ per le tre specializzazioni cure in anestesia, cure intense e cure urgenti permette da una parte una regolamentazione unitaria delle condizioni di ammissione alla formazione, dell’organizzazione, dei contenuti e della procedura di qualificazione. Indica inoltre la posizione dei tre titoli professionali sia a livello nazionale che internazionale.

 

Piano di studio


Il piano di studio stabilisce i requisiti, le condizioni e la procedura per l’ammissione, gli aspetti della formazione teorica e pratica, le condizioni per l’ottenimento del diploma.
Definisce altresì le condizioni assicurative, le misure per il controllo della salute come pure i diritti e i doveri delle persone in formazione.


Programma di formazione

L’infermiera/e esperta/o in cure intense diplomata/o SPD SSS si avvale delle competenze acquisite alfine di erogare un’ assistenza qualitativamente elevata e sicura nel campo della medicina intensiva.
Basa il proprio agire su un sapere specialistico ampio e approfondito fondato sullo specifico infermieristico, sulle conoscenze medico scientifiche, tecnologiche, metodologiche e sulle scienze umane, durante tutto il periodo in cui l’utenza necessita di un’assistenza intensiva.

Opera in modo autonomo e/o in collaborazione con altri professionisti in un contesto professionale caratterizzato dall’alta complessità terapeutica e tecnica, pianifica, eroga e valuta interventi infermieristici preventivi, terapeutici e riabilitativi mirati e individualizzati ai bisogni dell’utente, considerando nell’assistenza erogata anche le necessità del suo entourage.

Analizza ed assume in prima persona o in collaborazione, situazioni caratterizzate da incertezza, complessità, instabilità e/o evoluzione rapida, anticipandone i possibili effetti.
Collabora attivamente all’interno del contesto professionale alfine di garantire un’assistenza improntata alla continuità, alla qualità, e alla dimensione etica, promuovendo la ricerca e partecipando all’evoluzione in campo professionale.
La scuola propone metodi d’insegnamento differenziati. Il bagaglio esperienziale della persona in formazione e la disponibilità al confronto costituiscono la principale caratteristica dell’orientamento pedagogico adottato dalla scuola. Coerentemente con i principi della pedagogia per adulti la persona in formazione è considerata soggetto attivo, costantemente posto al centro del proprio processo d’apprendimento.


 

Calendario

La formazione proposta parallelamente all’attività professionale è suddivisa in quattro periodi. Il curricolo annovera il campo di formazione teorico pratica a scuola che comprende: lezioni teoriche, apprendimento autonomo assistito e apprendimento in specifici spazi di laboratorio e il campo della formazione pratica presso i centri abilitati.

La formazione pratica avviene nei seguenti contesti: 16 mesi di formazione pratica presso il servizio di cure intense dell’istituzione di provenienza, 1 mese di formazione pratica servizio anestesia, 1 mese di formazione servizio pronto soccorso, 3 mesi di formazione servizio cure intense esterno all’istituzione di provenienza, 3 mesi di formazione presso servizio cure intensive cardiochirurgiche.

Il programma di formazione è conforme al Programma Quadro delle specializzazioni cure in anestesia SPD SSS, cure intense SPD SSS, cure urgenti SPD SSS approvato dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI), il 10 luglio 2009; è inoltre riconosciuto dall’Organizzazione mantello del mondo del lavoro per il settore sanitario (OdASanté). Il titolo rilasciato è un titolo federale.

 

Piano Quadro d'insegnamento
Ha quale scopo l'adempimento del mandato di formazione dell’organo responsabile e di garantire l’assunzione di qualità nella formazione professionale a livello nazionale.
Il PQ per le tre specializzazioni cure in anestesia, cure intense e cure urgenti permette da una parte una regolamentazione unitaria delle condizioni di ammissione alla formazione, dell’organizzazione, dei contenuti e della procedura di qualificazione. Indica inoltre la posizione dei tre titoli professionali sia a livello nazionale che internazionale.

 

Piano di studio

Il piano di studio stabilisce i requisiti, le condizioni e la procedura per l’ammissione, gli aspetti della formazione teorica e pratica, le condizioni per l’ottenimento del diploma.
Definisce altresì le condizioni assicurative, le misure per il controllo della salute come pure i diritti e i doveri delle persone in formazione.


Programma di formazione

L’infermiera/e esperta/o in cure anestesia diplomata/o SPD SSS si avvale delle competenze acquisite alfine di erogare un’ assistenza qualitativamente elevata e sicura nel campo dell’anestesia.

Basa il proprio agire su un sapere specialistico ampio e approfondito fondato sullo specifico infermieristico, sulle conoscenze medico scientifiche, tecnologiche, metodologiche e sulle scienze umane, in tutti gli ambiti in cui si pratica l'anestesia, sia all'interno che all'esterno di un servizio di anestesiologia. Opera in modo autonomo, su delega o in collaborazione con un medico specializzato in anestesiologia.

Interpreta nell’ottica infermieristica la situazione del paziente durante i diversi periodi anestesiologici, valuta ed attua le strategie, gli obiettivi e gli interventi infermieristici in anestesia e promuove la qualità dell’assistenza infermieristica in anestesia; esegue e valuta gli atti medico-delegati relativi al campo dell’anestesia e collabora attivamente nell’équipe d’anestesia e di sala operatoria contribuendo all’organizzazione ottimale del servizio.

Analizza ed assume in prima persona o in collaborazione, situazioni caratterizzate da incertezza, complessità e/o evoluzione rapida, anticipandone i possibili effetti.

Collabora attivamente all’interno del contesto professionale alfine di garantire un’assistenza improntata alla continuità alla qualità e alla dimensione etica, promuovendo la ricerca e partecipando all’evoluzione in campo professionale.

La scuola propone metodi d’insegnamento differenziati. Il bagaglio esperienziale della persona in formazione e la disponibilità al confronto costituiscono la principale caratteristica dell’orientamento pedagogico adottato dalla scuola. Coerentemente con i principi della pedagogia per adulti la persona in formazione è considerata soggetto attivo, costantemente posto al centro del proprio processo d’apprendimento.

 


Calendario

La formazione proposta parallelamente all’attività professionale è suddivisa in quattro periodi. Il curricolo annovera il campo di formazione teorico pratica a scuola che comprende: lezioni teoriche, apprendimento autonomo assistito e apprendimento in specifici spazi di laboratorio e il campo della formazione pratica presso i centri abilitati.
La formazione pratica avviene nei seguenti contesti: 20 mesi di formazione pratica servizio di anestesia nell’istituzione di provenienza, 1 mese di formazione pratica servizio di neuro anestesia, 1 mese di formazione pratica servizio di anestesia pediatrica, 1 mese di formazione pratica servizio di cardioanestesia, 1 mese di formazione pratica servizio di cure intensive.